Assenza

ottobre 12, 2008

NIENTE PANICO, ORMAI SEI MORTO
[di Sandro Pascucci – www.signoraggio.com www.primit.it]

Mi è arrivata una vagonata di mail, rispondo pubblicamente qui
( a tutt’e quattro, anzi tre – una era pubblicità).

  1. Cosa posso fare con i miei risparmi? Nulla. I tuoi risparmi non esistono. Non sono mai esistiti. Erano numeri su un PC in una banca privata. Se LORO vogliono continueranno a far girare quei numeri, altrimenti li cancelleranno. Tu non puoi fare nulla. Puoi correre a prendere dei pezzi di carta colorata e in tal caso LORO scaleranno la cifra relativa dalla memoria del computer della tua banca. Ma non ci sono pezzi di carta per tutti. Come le scialuppe del Titanic. Poche e vicine al ponte di prima classe. Tu sei il macchinista vicino all’elica, stai più lontano di quelli di terza classe.. mi dispiace. Ci vediamo sulla spiaggia di Copacabana, apriremo un chiosco de grattachecche..
  2. Ma come è possibile che nessuno l’aveva previsto? Non c’erano segnali? In un mondo di ciechi è stato inutile accendere luci lampeggianti ed effetti stroboscopici. Abbiamo provato a suonare ma siamo stati insultati che disturbavamo il giusto sonno del cittadino (e poi molti erano pure sordi!). Altri (beppE grill0, travagghio, gabbanelli..) vi hanno cantato la loro ninnananna: ninnanannaninna-oh, il mio SUV dove lo percheggerò.. ninnanannaninna-uh, lo psiconano ha un processo in più.. ninnanannaninna-ah, la mia trasmissione in prima serata và.. La colpa è anche e soprattutto nostra (io direi vostra ma poi dicono che pascucci-è-cattivo) che non siamo stati capaci di liberarci di questi falsi-guru, trattandoli come profeti, salvatori, belle persone.. non sono stati nulla di tutto questo e ora è giusto che cadiamo tutti insieme nel caos che arriverà. Si pagano sempre le proprie colpe e le proprie superficialità. Ora si sveleranno due tipi di persone: (1) chi farà mea culpa e imparerà dalla lezione (e a queste auguro di cadere in piedi, perché ritengo che il terrore provato durante la caduta puo’ bastare come punizione) e (2) chi cercherà di scaricare (soprattutto psicologicamente) le proprie responsabilità sugli altri (e queste, se sopravviveranno alla caduta, saranno un vero pericolo per gli altri, poiché sono [già oggi] persone rancorose e vendicative. Dato che non sanno, non hanno mai saputo, assumersi le proprie responsabilità, saranno in perenne ricerca di un capro espiatorio, per lindarsi l’anima. Fai attenzione al tuo prossimo cerchiobottista, forcaiolo e psicopatico vicino di casa.
  3. Ora che ci aspetta? Dati i due punti precedenti avremo finalmente (1) tracollo e (2) consapevolezza (forse). Se ci sarà o meno il tracollo dipenderà sempre da LORO. IGB e il compare POLITICO hanno ampi margini di manovra. Non esistono limiti per il padrone dei paletti, specialmente se è dotato del preziosissimo strumento “TOSPRI-Palet 2008©” (“togli-sposta-ripianta-paletti”). Una legge che vieta il prelievo di somme oltre i 50 euro, ovviamente per contrastare Bin-Laden.. che ci vuole a farla? Già oggi hanno alzato la copertura per i correntisti potenzialmente fregati. Questa mossa è ovviamente un bluff, un estremo tentativo di non far cadere nel panico totale il fuochista del Titanic (anche perché serve ancora calore per la cabina del capitano e dell’armatore e quindi qualcuno deve restare fino all’ultimo a spalare merd.. ehmm.. carbone nella caldaia [Sistema]). Se questa misura [ipnosi] non dovesse funzionare si puo’ sempre firmare una legge (quella del limite a 50 euro). Ma poi c’è sempre l’esercito che terrà a bada la popolazione inferocita e permetterà una certa tranquillità per IGB e per il suo cagnolino fido-Politico di salire sulla scialuppa modello “exclusive2000turbo” fornita di jacuzzi, plasma e puttana. Andrà bene anche un elicottero col l’ultimo pieno di benzina disponibile (l’altra benzina sarà nelle bottiglie con lo straccio penzolante..). Ma poco importa, no? Siamo morti da anni, di cosa ci preoccupiamo? Probabilmente ci sarà gente che il prossimo anno si dispererà perché non potrà permettersi di vedere, a 40 euro, grill0 che suda e sbava cercando di venderci il suo ultimo dramma: il tritarifiuti da lavello consuma energia preziosa e inquina troppo..

Rispetto delle regole

novembre 1, 2007

La coerenza prima di tutto:

FLASH 19-10-2007 Consob con presidente illegittimo? Interrogazione al presidente del Consiglio

Intervento dell’on Donatella Poretti parlamentare radicale della Rosa nel Pugno, segretaria della Commissione Affari Sociali.

L’attuale Presidente della “Commissione nazionale per le societa’ e la Borsa” (Consob), Prof. Lamberto Cardia, e’ stato nominato membro di questa autorita’ per la prima volta il 10 aprile del 1997 dal Governo di Romano Prodi ed e’ stato confermato, sempre come membro, l’11 aprile del 2002 dal Governo di Silvio Berlusconi. L’art. 1 comma 3 della legge istitutiva della Consob (216/74) dice che:

“La Commissione e’ composta da un presidente e da quattro membri (…). Essi durano in carica cinque anni e possono essere confermati una sola volta”.

Risulta quindi evidente che il Prof Cardia, nell’aprile del 2007, scaduto il suo mandato di cinque piu’ cinque anni, avrebbe dovuto concludere la sua missione di Commissario senza piu’ possibilita’ di rinnovo, ma cosi’ non e’ stato. Nel 2003, infatti, l’allora Governo Berlusconi, chiedendo un parere al Consiglio di Stato, ha nominato il prof Cardia Presidente della Consob per cinque anni e non fino alla scadenza del suo mandato (aprile 2007) di membro della Commissione, come sarebbe stata consuetudine. Vista questa discordanza di date, secondo un recente comunicato dell’Aduc (associazione per i diritti degli utenti e consumatori), di fatto tutti gli atti che la Commissione ha compiuto dall’aprile 2007 fino ad oggi, e quelli che compira’ fino alla scadenza della presidenza Cardia, cioe’ giugno 2008, potrebbero essere impugnati per illegittimita’ della Commissione. Al Presidente del Consiglio rivolgo, insieme ai deputati radicali della Rosa nel Pugno (1), un’interrogazione per sapere quali provvedimenti il Governo intenda prendere per evitare il verificarsi della situazione descritta.

(1) Marco Beltrandi, Sergio D’Elia, Bruno Mellano, Maurizio Turco

Il testo dell’interrogazione: aduc.it

Fonte: www.signoraggio.com